Vernici ecologiche: un po’ di chiarezza

Vernici ecologiche: un po’ di chiarezza

Vernici ecologiche: un po’ di chiarezza

“Eco”, “organico”, “verde”, “senza COV”: tante formule, tante etichette e, quindi, il rischio di una gran confusione su che cosa si intenda esattamente per vernici ecologiche.

Vernici ecologiche: requisiti

La terminologia può essere fuorviante: le tante attribuzioni derivano dalla situazione europea successiva al 2010, anno in cui la legislazione UE ha limitato la quantità di solventi consentiti nella vernice.

L’attribuzione di vera ecologicità di una vernice, però, è più complessa e articolata della semplice conta di “Composti Organici Volatili”.

L’ecologicità non si ferma agli ingredienti della vernice: infatti una vernice ecologica è davvero “verde” se tutta la sua filiera è verde, è “eco-friendly”: a partire dalla produzione, certo; ma anche nel confezionamento e nello smaltimento delle vernici.

Vernici senza COV

Il livelli di composti organici volatili è il primo gradino della scala di ecologicità di una vernice: si hanno vernici “VOC free”, oppure con un basso tasso di composti organici volatili. I COV non sarebbero, di per sé, ad alta tossicità, ma si è accertato che hanno effetti a lungo termine sulla salute, in particolare su bambini con problemi respiratori.

“VOC free”, senza COV, significa essere in presenza di vernici ecologiche che non causano fumi tossici.

Vernici “verdi”

Le vernici ecologiche si caratterizzano quindi per essere basate su materie prime naturali, quali olî ed estratti vegetali, argilla, pigmenti minerali. È l’uso esclusivo di ingredienti naturali a ridurre drasticamente la sua impronta di carbonio, la “Carbon footprint”.

E i costi?

Quale è il prezzo da pagare per la scelta ecologica?

Le vernici ecologiche costano generalmente di più, a parità di quantità, delle vernici chimiche industriali. Ma, per le vernici industriali, si tratta di una falsa economicità, legata alla logica di consumo che è uno degli aspetti per i quali le vernici ecologiche sono l’antidoto: perché le vernici naturali sono di migliore qualità e quindi altamente più resistenti.

Per questo motivo, il costo superiore del materiale viene ammortizzato in termini di durata della verniciatura e di minore manodopera richiesta: essere “verdi”, quindi, è anche conveniente, dopotutto!

RELATED ARTICLES

Arredamento giardino: materiali e colori giusti

Arredamento giardino: materiali e colori giusti

Arredamento giardino: scegliere l’equilibrio perfetto tra design, linea, colori e materiali per avere un giardino, o magari una terrazza, che sia davvero accogliente.

READ MORE
Mobili giardino online per una lunga estate calda

Mobili giardino online per una lunga estate calda

Mobili giardino online Mobili da giardino online: l’estate è arrivata ed è tempo di arredare il proprio giardino o la propria terrazza per affrontare con stile e in tutta comodità la calura estiva! Mobili da giardino online: consigli

READ MORE
NELLE CASE ITALIANE TV REGINA, MA SMARTPHONE INSIDIA. E FORNO A MICROONDE BATTE LA LAVASTOVIGLIE

NELLE CASE ITALIANE TV REGINA, MA SMARTPHONE INSIDIA. E FORNO A MICROONDE BATTE LA LAVASTOVIGLIE

Le case degli italiani sempre più stracolme di elettrodomestici, tradizionali o di ultima generazione. Ma è ancora la cara e vecchia tv, pur molto insidiata, a farla da padrone. A raccontarlo è il primo Rapporto Auditel-Censis su Convivenze, relazioni

READ MORE
FOTOGRAFIE PER ARREDARE, DA INFRAROSSO A POSA BULB È TREND D’ARREDO

FOTOGRAFIE PER ARREDARE, DA INFRAROSSO A POSA BULB È TREND D’ARREDO

Le fotografie sono uno dei modi (anche economici) per arredare le pareti di casa, in tutti gli ambienti. Un modo anche di rinnovarli. Spesso ci si limita a dei soggetti classici, ma ormai si può spaziare tra tantissimi

READ MORE